Andare Dal Veterinario

10/11/2017
Andare dal Veterinario, come, quando e perché
La visita dal Veterinario per i nostri animali è un momento molto importante e ricco di emozioni; varie e contrarie fra loro, alcuni cani sono spaventati, altri sono eccitati, altri si abbattono e demoralizzano altri diventano aggressivi, altri ancora sembrano felici e accettano di buon grado le manualità a cui sono sottoposti e altri invece non le accettano.
Anche per chi accompagna il cane dal Veterinario è un momento emozionale importante, perché si parte già consci di affrontare delle difficoltà; dal caricare il cane in macchina, al controllarlo in mezzo agli altri animali che inevitabilmente si incontreranno, tutto condito dalla preoccupazione che il nostro beneamato non sta bene e dal timore di ricever brutte notizie.
Tutto ciò provoca un mix di tensione ed ansia che il nostro animale percepisce e assimila, ecco che questi passa da uno stato di consueta tranquillità ad agitazione improvvisa non appena la nostra auto gira verso la strada che porta alla clinica.

"Che intelligente è il mio cane / gatto ha già capito dove andiamo"

Allora cosa dobbiamo fare per evitare questo tipo di stress che può ripercuotersi negativamente sull’esito della visita fino, a volte, a farci fare un viaggio a vuoto?

Una cosa soltanto: partire preparati! In che modo?
Innanzitutto, se è possibile, abituare il nostro animale ad andare dal veterinario, programmando anche delle visite “a vuoto” dove il cucciolo, ma anche l’animale adulto, impara a prendere confidenza con il luogo e così ad associarlo a qualcosa di positivo, una carezza, un premio in cibo, l’incontro con altri animali, abituarlo a prendere contatto con il personale sanitario e a farsi manipolare, farsi mettere sul tavolo da visita, sulla bilancia, senza che questo abbia come ineluttabile conseguenza una iniezione, ma piuttosto un premio in cibo.
Poi, programmare le visite necessarie, non urgenti, con anticipo, prendendo appuntamento: questo permette ai sanitari di accogliere i propri pazienti in una sala d’aspetto non affollata e diminuire le attese alla visita il più possibile, in modo da non stressare i pazienti.
Prima di partire assicurarsi di avere tutto ciò che serve per la visita e per il viaggio. Guinzaglio per il cane e trasportino per il gatto o il cane piccolo. Il libretto sanitario e/o il passaporto che servono per controllare vaccinazioni e profilassi.
Se necessari alla visita i documenti riguardanti le visite precedenti, o il campione di urine e/o feci se richiesto. Buona norma vuole che il cane vada portato dal veterinario a digiuno, sia per non riempire le moquettes dell’auto al primo rondò, sia per poter effettuare prelievi di sangue o sedazioni e anestesie nella medesima visita, se questi si rivelano necessari, senza dover tornare una seconda volta.
L’appuntamento della visita va preso telefonicamente negli orari di apertura della Clinica sul numero di rete fissa, sarete così sicuri che chi vi risponde è nelle condizioni di prendere un’appuntameto.

Altri sistemi SMS, Email, WhatsApp, Facebook o Twitter, pur essendo molto alla moda non sono utili perché non permettono alle parti di interloquire correttamente, il sanitario che risponde al telefono, oltre a fissare un appuntamento temporale, può fare delle domande riguardanti la salute dell’animale e dare delle indicazioni utili su cosa fare per preparare l’animale alla visita.
Fondamentale è arrivare (per quanto possibile) alla visita puntuali o con leggero anticipo, avvisando di eventuali ritardi, in questo modo il personale sanitario potrà modificare l’agenda ed ottimizzare i flussi di lavoro, permettendovi cosi di sostare il meno possibile in sala d’aspetto.
Armarsi di Santa Pazienza: può capitare, a volte, che la visita che precede la vostra abbia dei risvolti imprevisti o si trasformi in una vera propria urgenza, che impegni tutto il personale sanitario. In questi casi la vostra visita potrebbe essere ritardata, in questi casi può risultare utile essere attrezzati per una passeggiata o avere qualche oggetto ludico per svagare il vostro amico.
Per aiutarvi a non dimenticare nulla è possibile scaricare una checklist da compilare mentre si prenota una visita cosi da verificare se al momento della partenza avete a disposizione tutto ciò che serve.
La stessa può essere tenuta sottomano anche quando in caso di un’urgenza ed in preda a confusione si telefona al Veterinario per avvertirlo che si sta arrivando con il cane in Clinica.


Scarica il modulo checklist (pdf)